Fermati al mulino

Tanto per ricominciare... [Permalink]

venerdì, 6 luglio 2007
Categoria [Da blog a blog/]

Ultimamente la mia salute è un po' cagionevole: prima nausee e vomito, poi lo stomaco ha deciso di fare sciopero, ed per finire sono 10 giorni che ho mal di testa. Potete capire che stare al computer in queste condizioni è cosa molto difficile, soprattutto da quando la mia pancia è diventata un pallone ;-)

Non sapendo che dire ancora, aggiungo un mio recente commento sul blog di Fdc:

" ciao, ti ricordi di me? se sì ti ricorderai anche che ho un bimbo di 3 anni. La novità, ma forse l'hai gìà letta sul mio povero blog abbandonato, è che sono nuovamente incinta!!!
Quest'anno compio 28 anni, quindi se ti fai 2 conti quando sono rimasta incinta la prima volta avevo proprio la tua età e non è stata una scelta, anzì alcune persone lo definiscono una sbaglio, ma io preferisco chiamarlo un rischio calcolato!
Io e Nicola vivevamo assieme da 3 anni e avevo appena finito l'ultimo anno di frequenza all'università (me la stavo prendendo davvero con comodo!!!)

Anche allora cmq, la pensavo come te, che i figli vanno fatti prima dei 30 anni (se c'é la materia prima ovviamente!), quando si è nel pieno delle forze fisiche e psichiche, e ora ne ho la conferma: nel paese veronese dove viviamo la maggior parte delle mamma con figli piccoli come il mio, sono sopra, ma molto al di sopra dei 30, diciamo più vicino a 40, e sono tutte sclerate, piene di fisse, isteriche... praticamente i figli sono la continuazione del lavoro che magari svolgevano prima, non si divertono nel stare coi figli, non hanno pazienza, non ci giocano; ripeto per loro fare la mamma è solo un lavoro.

Tornando al discorso delle priorità, io credo che lavorare non lo sia. Credo che in una coppia, o meglio in una piccola famiglia come quella formata da 2 persone che convivono, dovrebbe bastare una persona che lavora, magari solo fino a quando i bimbi non vanno all'asilo, e poi se uno smania di andare a lavorare (o di finire l'uni!) ha tutta la vita davanti e con i figli sempre più grandi che possono darti una mano , o che comunque non sono un peso quando si diventa "vecchie"!!!!

Concludo, dicendoti che il mio indirizzo di blog lo hai, e forse hai ancora la mia email, quindi passa a trovarmi o scrivimi pure!!! ciao"

 

Al mio commento han risposto che lavorare in due è indispensabile, quindi:

 "ovviamente si può lavorare in due, mandando il pargolo al nido fino dai 6 mesi (mi pare) o affidandolo alla cure dei nonni: insomma i figli si son sempre fatti e da giovani!!! mia madre ha avuto il primo figlio a 19 anni (forse un po' troppo presto) e ha sempre lavorato!!!
Quello che volevo dire è, che se si può, è meglio godersi i figli finché son piccini..."

 

Volevo anche aggiungere che molte cose di cui sentiamo la necessità sono in realtà dei bisogni indotti, e che per vivere bene a volte basta molto meno.

A proposito del titolo, non so se e quando scriverò ancora...

 

 

 

Scarabocchiato da: sakscia

Commenti su questo articolo


Commento di: Nicola - http://superfluo.org
Lasciato il: 7 lug 10:51 AM


sono tutte sclerate, piene di fisse, isteriche... praticamente i figli sono la continuazione del lavoro che magari svolgevano prima, non si divertono nel stare coi figli, non hanno pazienza, non ci giocano; ripeto per loro fare la mamma è solo un lavoro


ma cosa vuoi/puoi saperne tu delle altre mamme??! :-/
Commento di: dade -
Lasciato il: 8 lug 1:45 PM

Ma.. vuoi una considerazione onesta? Mi sono sempre chiesto, anzi, ci siamo sempre chiesti, come facciate tu e il tipo qui sopra (o sotto?) ad arrivare a fine mese.. ma senza ironia..

Ora.. non credo di essere uno che "segue i bisogni indottti" eppure con il mio solo stipendio di 1147 eurini al mese non sarebbe proprio una passeggiata.. sai, affitto+spese e meta` stipendio e` andato.. mangiare (non molto, i supermetcati Prandi/Canini sono davvero convenienti).. l'avanzo per le spese ordinarie.. che ne so, vestiti (pochi), la maledetta macchina (uno stipendio se lo mangia l'assicurazione)..

Il problema sono gli imprevisti: la visita specialistica, il dentista, ancora la maledetta macchina.. A chi dovrei chiedere i soldi? Non ai miei che ne hanno piene le palle ad andare avanti loro.. i ``suoceri''? "Pezo che nar de not!"..

Dici: "ovviamente si può lavorare in due".. permettimi di obbiettare.. se la mamma ha un buon contratto puo` permettersi di stare a casa per i primi sei mesi (e sarebbe meglio anche i sei mesi prima).. un buon contratto!! Quanti lo hanno a 24 anni? Altrimenti a casa senza certezze..

Aggiungi che i figli si possono affidare alle cure dei nonni. Ma, scusa, proprio tu? Abiti a Km dai nonni, come penseresti di fare?

Mi fa un po' arrabbiare questo post. Forse perche' e` una cosa che vorrei, vorremmo, ma obbiettivamente non ce la possiamo permettere. Forse perche', per potermelo permettere un giorno, devo andarmene in ``esilio'' in Calabria, lasciando qui quel po' di vita che con tanta fatica ci siamo costruiti.. Forse perche' credo che tu sappia quanto e` dura eppure sembri non capire.. e soprattutto perche' quando lei mi dice che vorrebbe un bambino mi si stringe il cuore e vorrei sparire per la vergogna di non potere!!

Devi renderti conto cara che sei fortunata! Ce ne sono di piu` fortunati.. ma ce ne sono anche di meno fortunati.. e, bada bem, io mi sento fortunato che almeno una speranza che vada meglio ce l'ho!
Commento di: sakscia -
Lasciato il: 8 lug 2:19 PM

non so che risponderti, Dade, non navighiamo nell'oro eppure arriviamo a fine a mese, forse perchè Nicola ha intrallazzi con la yakuza? a parte le stupidate, Nicola non vuole che risponda troppo seriamente per blog, se vuoi intavoliamo una chiaccherata in chat.

Il punto della questione è che secondo me (o noi?) i figli quando vengono, vengono, e non sarebbe giusto programmarli troppo a lungo termine; anche perché poi o non vengono o vengono "male".

Per rispondere al mio maritino, io non credo di essere la mamma perfetta, anzì con Enrico ho fatto alcuni errori che sto ancora pagando (vedi la necessità di dormire con la mamma), però alcune situazioni che si creano al parco giochi o certi discorsi che sento mi fan venire la pelle d'oca!!!
Commento di: dade -
Lasciato il: 8 lug 3:33 PM

Ehi, figlia del duepuntozero!! Per chat? :) Quando ci vediamo ne parliamo.. che fa anche rima.. ciauu
Commento di: sakscia -
Lasciato il: 8 lug 11:20 PM

:-P se aspetto te non ne parleremo mai! :-P
 
adopt your own virtual pet!

Categorie:
/

Il censore
(nonché marito)

Categorie: /

era
Powered By blojsom